Gli estrattori di succo a freddo, sono degli elettrodomestici che ormai stanno avendo molto successo e sono sempre più presenti nelle nostre cucine.

Si tratta di macchinari elettrici in grado di estrarre il miglior succo da qualsiasi tipo di frutta o verdura, così da poterne assimilare tutte le proprietà e i benefici semplicemente sorseggiando una gustosa bevanda fresca e salutare.

Il succo estratto tramite questi particolari macchinari va a preservare, rispetto a centrifughe o frullatori, una maggiore percentuale dei principi nutritivi presenti negli alimenti utilizzati, e questo grazie al diverso sistema di estrazione di cui sono dotati gli estrattori di succo.

Essi infatti non vanno a sminuzzare o macinare gli alimenti, ma li spremono tramite una coclea ossia una vite inserita al posto delle solite lame dei frullatori, che ruota a basa velocità così da estrarre tutto il succo preservando tutte le vitamine, gli enzimi, gli antiossidanti, e le tante proprietà benefiche si frutta e verdura.

Dunque, se si ha l’esigenza di assumere quotidianamente degli ottimi succhi di frutta o di verdura, magari a colazione o come spuntino durante la giornata, la scelta dell’estrattore di succo giusto è fondamentale, poiché dalla qualità e dall’efficacia dell’estrattore dipende il gusto e la qualità del succo.

Vediamo quindi quali sono i fattori da considerare per acquistare un buon estrattore di succo: 

Prestazioni e potenza

La potenza e il sistema di rotazione e di estrazione rappresentano il tipo di prestazione del macchinario e questo è sicuramente il primo fattore da considerare per scegliere un estrattore di succo di qualità.

Infatti la tecnica di estrazione e ciò da cui dipende la qualità del succo realizzato e anche ciò che determina la differenza con prodotti simili come i centrifugatori o i frullatori.

L’estrattore di succo è un macchinario in grado di ricavare, da frutta e verdura, succhi pieni di sostanze e proprietà nutritive attraverso un processo di masticazione e di rotazione lenta, per opera della coclea.

La coclea è uno degli elementi che più definisce la qualità di un estrattore, è una sorta di vite che va a pressare e spremere a bassa velocità ma con una forte pressione gli alimenti inseriti nell’estrattore.

In questo modo la frutta o la verdura non viene sminuzzata o macinata, ma il succo viene estratto a freddo e risulta più liquido e salutare, poiché il movimento e la rotazione a bassa velocità evitano il surriscaldamento del preparato e questo è ciò che più di tutto contraddistingue gli estrattori di succo.

Quindi bisogna scegliere l’estrattore di succo a freddo che abbia il sistema di rotazione ad una velocità più bassa possibile, così da consentire una maggiore conservazione di vitamine, fibre, enzimi, e altre proprietà di frutta e verdura. In commercio generalmente si trovano estrattori di succo a freddo ad una velocità di rotazione che varia dai 40 giri fino ad un massimo di 160 giri.

Filtri e capacità di estrazione

I filtri di cui sono dotati gli estrattori di succo determinano la differenza tra i prodotti in commercio, poiché in base ai filtri forniti insieme all’estrattore, si possono realizzare diversi tipi di preparati.

Il filtro è quell’elemento in base al quale può essere inserito un alimento di una certa consistenza, visto che è dal filtro che avviene il passaggio del succo nel bicchiere.

Se l’estrattore di succo dispone più di un filtro, questo significa che è possibile realizzare tramite l’estrattore diversi preparati oltre ai succhi, come ad esempio sorbetti, gelati, marmellate. Più filtri ci sono più l’estrattore è di qualità e più il prezzo aumenta, proprio per la versatilità del prodotto.

Altro elemento importante è la capienza dei contenitori, ossia la capacità dell’estrattore di contenere gli scarti.

Ovviamente un buon estrattore di succo deve essere dotato di due contenitori abbastanza capienti, uno per gli scarti e la polpa e uno per il succo da bere, così da separare automaticamente il materiale di scarto dal succo risparmiando tempo, sprechi e pulizia.

Rumorosità

Ovviamente anche la rumorosità del motore fa la sua parte nella scelta dell’acquisto. Un estrattore di succo sofisticato e funzionale non può non avere un motore silenzioso, d’altronde gli estrattori di succo sono già apparecchi relativamente silenziosi rispetto alle centrifughe o ai frullatori, proprio per il loro sistema id rotazione molto lento.

Un estrattore di succo silenzioso è senza dubbio più comodo da usare la mattina appena svegli o la notte evitando di creare disturbo. Il motore silenzioso è quindi una funzionalità utile che però varia da estrattore a estrattore e dalla casa produttrice.

Praticità d’utilizzo e velocità di pulizia

La praticità d’utilizzo è un fattore determinante nella scelta dell’estrattore di succo perfetto, perché riguarda la comodità e la praticità concreta e quotidiana del prodotto.

La funzionalità e la praticità del prodotto si riferisce alla facilità nel far funzionare la macchina, nonché ai tempi di funzionamento e alle attenzioni che bisogna dare alla macchina quando è in funzione e nella pulizia.

Sono diversi gli elementi che garantiscono la praticità dell’estrattore di succo:

  • piedini antiscivolo: che danno stabilità alla macchina quando è in funzione
  • facilità di smontare e assemblare i pezzi dell’estrattore
  • facilità nella pulizia dell macchina: è importante che i pezzi siano smontabili e lavabili a mano o in lavastoviglie
  • la presenza del beccuccio o del tappo anti-goccia: sarebbe il tappo che chiude l’estremità da cui esce il succo e che consente di non sprecare o sporcare con il succo in eccesso, e inoltre conserva meglio la freschezza del succo.
  • motore silenzioso: è un elemento di comodità che evita il fastidio che potrebbe generare il rumore del motore in alcuni momenti della giornata.

Design

Il design e i materiali impiegati nella produzione dell’estrattore di succo sono elementi che contribuiscono notevolmente alla differenziazione di prezzo tra gli estrattori di succo.

In particolare la presenza e il materiale della coclea e dei filtri , così come la struttura esterna della macchina, fanno la differenza e ne determinano la qualità.

Il materiale utilizzato per il filtro e per la coclea nei prodotti più economici è generalmente l’acciaio inox, un’opzione allo stesso tempo economica, efficace e sicura, mentre altri estrattori utilizzano l’ultem, che è una resina molto resistente che sostituisce l’acciaio inox ed è più costosa.

Per quanto riguarda invece i contenitori, questi possono essere in plastica nella versione più economica, che però rischia con il tempo di opacizzarsi e rovinarsi, oppure in vetro, un’opzione di maggiore qualità, ma anche molto più costosa.

Inoltre il design e la bellezza della forma e delle linee della macchina fanno senza dubbio la loro parte, un estrattore di succo elegante e sinuoso, bello da vedere e da esporre che non sia ingombrante, comporta un aumento del prezzo.

Marca e modello

Ormai sono numerose le case produttrici di elettrodomestici e i marchi che si occupano della produzione di estrattori di succo. Sul mercato ce ne sono di diverse fasce di prezzo, che si differenziano per lo stile, per gli accessori in dotazione, per il design e per la qualità dei materiali del macchinario.

Possiamo dire nel caso degli estrattori di succo che la marca è un fattore di garanzia che va assolutamente considerato nella scelta dell’estrattore. Oggi in commercio spiccano dei brand che più di altri eccellono nella produzione di estrattori di succo a freddo.

Un esempio è la Hurom, che è stata tra le prime aziende a produrre estrattori di succo di alta qualità, i cui modelli sono molto richiesti e i prezzi sono davvero elevati arrivando anche al si sopra dei 600 euro, ma garantiscono una qualità e una professionalità che non ha eguali.

Seguono poi altri marchi storicamente importanti e sicuri come la Philips, la Panasonic e la Imetec, con una buona varietà di estrattori di succo di diverse fasce di prezzo e sempre di qualità, ma anche altre aziende offrono prodotti di qualità a prezzi più ragionevoli, ne sono un esempio la Kenwood e  la RGV.

Prezzo

Gli estrattori di succo sono degli elettrodomestici che stanno avendo molto successo nonostante il loro prezzo parecchio elevato. Sul mercato infatti come abbiamo detto ce ne sono di varie tipologie e fasce di prezzo, troviamo ad esempio modelli che partono da circa 100 € o anche meno, fino a modelli che superano i 500 €.

Tuttavia non necessariamente i prodotti più economici sono scadenti, piuttosto possono essere estrattori comunque efficaci ma per un utilizzo saltuario, necessitando di qualche accortezza in più nell’utilizzo per non rovinare la macchina.

Mentre gli estrattori di succo che appartengono ad una fascia di prezzo medio-alta o alta, sono ideali e i più indicati per coloro che vogliono produrre succhi di frutta e verdura freschi e di qualità quotidianamente o con una certa frequenza.


HAI GIA' UN ESTRATTORE? PASSA AL LIVELLO SUPERIORE!


Pin It on Pinterest

Share This